Punto unico di accesso europeo (ESAP): il Parlamento UE approva la piattaforma digitale che consentirà l’accesso alle informazioni pubbliche aziendali e di ESG

La Redazione
27 Novembre 2023

Il 9 novembre 2023, il Parlamento europeo ha approvato in prima lettura i testi che regolamentano il Punto unico di accesso europeo (European Single Access Point - ESAP), uno spazio dati - riportati dalle aziende europee ai sensi delle norme UE - comune per i mercati dei capitali,i servizi finanziari e la finanza sostenibile (ESG), disponibile al pubblico pertinente. Con il rafforzamento dell'accesso degli investitori alle informazioni aziendali sulla sostenibilità, oltre che finanziarie, verranno favoriti gli investimenti e l'integrazione dei mercati dei capitali all'interno dell'Unione Europea e sarà garantita una maggiore visibilità delle Pmi.

Con risoluzione legislativa del 9 novembre 2023, il Parlamento europeo ha approvato la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un punto di accesso unico europeo (European Single Access Point - ESAP) che fornisce un accesso centralizzato alle informazioni accessibili al pubblico pertinenti per i servizi finanziari, i mercati dei capitali e la sostenibilità.

Nello specifico sono stati approvati i testi della direttiva sull'istituzione ed il funzionamento del punto di accesso unico europeo (ESAP), del regolamento sull'istituzione e il funzionamento del punto di accesso unico europeo (ESAP) e del regolamento che istituisce un punto di accesso unico europeo (ESAP) che fornisce un accesso centralizzato alle informazioni accessibili al pubblico pertinenti per i servizi finanziari, i mercati dei capitali e la sostenibilità.

La legislazione dell'UE nel settore dei servizi finanziari impone alle imprese di pubblicare diverse centinaia di documenti, informazioni e set di dati al fine di aumentare la trasparenza e ridurre l'asimmetria informativa. Tali insiemi di dati possono riguardare, ad esempio, i risultati finanziari di un ente, le questioni ambientali, sociali o di governance, i prodotti e i servizi forniti. Ciò darà alle aziende una maggiore visibilità nei confronti degli investitori, aprendo più fonti di finanziamento. Tale novità è particolarmente importante per le piccole imprese nei mercati dei capitali di piccole dimensioni, in quanto saranno più facilmente sullo schermo radar degli investitori dell'UE, ma anche internazionali.

L'ESAP, prima azione del nuovo piano d'azione della Commissione sull'Unione dei mercati dei capitali 2020, conterrà anche informazioni relative alla sostenibilità pubblicate dalle imprese, che sosterranno gli obiettivi del Green Deal europeo. In quanto spazio comune di dati, l'ESAP è un fattore abilitante fondamentale della strategia digitale dell'UE e della strategia in materia di finanza digitale.

La piattaforma ESAP, che sarà disponibile da metà 2027, sarà introdotta gradualmente in tre fasi:

  • nella fase iniziale, a partire da metà 2027, è prevista l'inclusione delle informazioni divulgate ai sensi del Regolamento sulle vendite allo scoperto (regolamento UE 236/2012, c.d. Short Selling Regulation) e del Regolamento sul prospetto (regolamento UE  2017/1129) e della Direttiva 2004/109/CE sulla trasparenza (Prospectus Regulation and the Transparency Directive);
  • da inizio anno 2028, la seconda fase comprenderà informazioni in base alla normativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari SFDR, nel regolamento sulle agenzie di rating del credito (Credit Rating Agencies Regulation) e nel regolamento sui benchmark;
  • Infine, da gennaio 2030 si inseriranno le informazioni rilevanti per altri 20 atti legislativi, tra cui il regolamento sulle obbligazioni verdi dell'UE (European Green Bonds Standard - EUGBS), ossia lo standard europeo di qualità per l'emissione di obbligazioni verdi.

A parere delle istituzioni europee, «affinché la finanza sostenibile contribuisca alla realizzazione della transizione verde dell'economia dell'Unione, è essenziale che le informazioni concernenti la sostenibilità delle imprese siano facilmente accessibili agli investitori, in modo che questi ultimi siano meglio informati quando prendono decisioni sugli investimenti. A tal fine, è necessario migliorare l'accesso del pubblico alle informazioni finanziarie e non finanziarie di soggetti quali le società, le imprese e gli istituti finanziari».

L'attuazione dell'ESAP favorirà dunque gli investimenti e l'integrazione dei mercati dei capitali all'interno dell'UE, grazie al rafforzamento dell'accesso degli investitori alle informazioni aziendali sulla sostenibilità, oltre che finanziarie.