Le ultime informazioni provvisorie su concorso di persone nel reato di spaccio e competenza per lesioni personali

La Redazione
18 Dicembre 2023

Sono due le informazioni provvisorie depositate ieri dalle Sezioni Unite Penali e riguardano la contestazione del reato in caso di concorso di persone nella cessione di stupefacenti e il giudice competente a decidere sull'accusa di lesioni personali.

Spaccio di droga e concorso di persone

Con l'informazione provvisoria n. 18 del 14 dicembre 2023, le Sezioni Unite hanno risposto  affermativamente  al quesito se, in tema di concorso di persone nel reato di cessione di sostanze stupefacenti, il medesimo fatto storico possa essere  ascritto ad un concorrente  a norma dell'art. 73, comma 1, d.P.R. n. 309/1990 e a un altro concorrente  a norma dell'art. 73, comma 5, d.P.R. n. 309/1990.

Lesioni personali e competenza

L'informazione provvisoria n. 19/2023, riguarda invece la questione dell'individuazione della  competenza per materia, dopo le modifiche introdotte dalla riforma Cartabia, nel caso di delitto di  lesioni personali  con malattia di durata  superiore a 20 giorni e non eccedente i 40. Deve decidere il tribunale o il giudice di pace?

Secondo le Sezioni Unite «la competenza per materia in ordine al delitto di lesioni personali procedibili a querela appartiene al  giudice di pace  sia nei casi di malattia di durata inferiore ai venti giorni che in quelli in cui la durata della malattia sia superiore a 20 giorni e non ecceda i 40».

*Fonte: DirittoeGiustizia