Irrilevante la prestazione del consenso all’adozione in casi particolari ai fini della esclusione del reato ex art. 570 c.p.

La Redazione
26 Febbraio 2024

L’intervento di terzi, obbligati in via sussidiaria (nel caso di specie i nonni della bambina), non esclude la rilevanza penale del mancato adempimento da parte di chi ne aveva l’obbligo.

L'adozione del minore di cui all'art. 44 lett. d) l. 4 maggio 1983 n. 184 (e a fortiori la mera prestazione del consenso all'adozione in casi particolari) compiuta dal compagno/a del proprio genitore crea un vincolo di filiazione che non si sostituisce alla filiazione di sangue, come avviene con l'adozione piena, ma vi si aggiunge: da ciò consegue che il minore conserverà tutti i diritti di cui all'art. 315-bis c.c. nei confronti dei propri genitori tra cui il diritto all'assistenza morale e materiale la cui violazione integra, la fattispecie di cui all'art. 570 c.p.