Il danno da mancato affidamento dell’appalto o subappalto è in re ipsa ed è liquidabile in via equitativa

Redazione Scientifica
Redazione Scientifica
15 Febbraio 2017

È in re ipsa il pregiudizio economico che l'impresa subisce dal mancato affidamento dell'appalto...

È in re ipsa il pregiudizio economico che l'impresa subisce dal mancato affidamento dell'appalto o del subappalto cui avrebbe avuto diritto, senza che debba indagarsi il carattere colpevole o meno di tale azione, atteso che il danno subito dalla concorrente è collegato eziologicamente all'illegittimità dell'azione amministrativa, per cui la condanna al risarcimento del danno ingiusto va effettuata per equivalente e liquidata nel quantum in via equitativa, ai sensi dell'art. 1226 c.c.