Dies a quo del termine impugnatorio del provvedimento di aggiudicazione dell’appalto

Redazione Scientifica
20 Dicembre 2019

Il termine decadenziale di 30 giorni per impugnare il provvedimento di aggiudicazione di un appalto decorre dal momento in cui il concorrente abbia acquisito piena conoscenza...

Il termine decadenziale di 30 giorni per impugnare il provvedimento di aggiudicazione di un appalto decorre dal momento in cui il concorrente abbia acquisito piena conoscenza dell'aggiudicazione stessa, del suo concreto contenuto dispositivo e della sua effettiva lesività, pur se non accompagnata dall'acquisizione di tutti gli atti del procedimento. Pertanto, solo qualora manchino nella comunicazione dell'aggiudicazione, trasmessa dalla Stazione Appaltante, gli elementi sufficienti a consentire l'esplicazione del diritto di difesa, il termine decadenziale di 30 giorni può essere incrementato di un numero di giorni necessario affinché il soggetto (che si ritenga) leso dall'aggiudicazione sia messo nelle condizioni di avere piena conoscenza del contenuto dell'atto e dei relativi profili di illegittimità e, in ogni caso, tale incremento deve essere contenuto entro il limite dei 15 giorni, previsto dall'art. 76, comma 2, del d.lgs. n. 50/2016.