È valida la notifica dell'appello tramite servizio postale anziché a mezzo PEC

Redazione scientifica
23 Agosto 2021

La notificazione dell'appello tramite il servizio postale (anziché tramite la posta elettronica certificata), ossia con uno strumento comunque disciplinato dalla legge e nel luogo fisico della sede dell'Amministrazione finanziaria, determina il raggiungimento dello stesso scopo perseguito...

La notificazione dell'appello tramite il

servizio postale

(anziché tramite la posta elettronica certificata), ossia con uno strumento comunque disciplinato dalla legge e nel luogo fisico della sede dell'Amministrazione finanziaria,

determina il raggiungimento dello stesso scopo perseguito dalla previsione legale

del ricorso alla posta elettronica certificata con notifica nel luogo virtuale della sede della medesima Agenzia.

Avuta considerazione di ciò, qualora l'Amministrazione evocata in giudizio si costituisca, senza formulare rilievi in ordine al pregiudizio eventualmente determinatosi in ragione della modalità di notificazione adottata dall'appellante, la notificazione non può considerarsi nulla, né tantomeno inesistente.

(Fonte: Il Tributario)