Il reclamo contro gli atti del curatore e del comitato dei creditori

Diana Burroni
Guido Berti
21 Dicembre 2020

Il reclamo è il mezzo di gravame previsto dall'art. 36 L. Fall. esperibile avverso gli atti di amministrazione del curatore e le autorizzazioni o dinieghi del comitato dei creditori nonché avverso i loro comportamenti omissivi: può essere proposto dal fallito e da ogni altro interessato al giudice delegato solo per violazione di legge. Deve presentarsi entro 8 giorni dalla conoscenza dell'atto da reclamare ed il suo procedimento è totalmente deformalizzato.

Vuoi leggere tutti i contenuti?

Attiva la prova gratuita per 15 giorni, oppure abbonati subito per poter
continuare a leggere questo e tanti altri articoli.