Dichiarazione di fallimento su istanza del debitore versione Covid-19

Diana Burroni
27 Ottobre 2020

Il procedimento per la dichiarazione di fallimento è volto a far accertare al tribunale la sussistenza dello stato di insolvenza di un debitore, imprenditore commerciale c.d. fallibile (in presenza cioè dei requisiti previsti dagli artt.1 e 5 L. Fall.). La legittimazione attiva compete ai creditori, al debitore e al pubblico ministero, che sono gravati dall'onere di dimostrare la sussistenza dei presupposti per la dichiarazione di fallimento. A seguito della pandemia Covid-19, è stata promulgata normativa emergenziale che ha sancito come regola la improcedibilità delle istanze di fallimento presentate nel periodo 9 marzo 2020-30 giugno 2020, con talune eccezioni (differenti a seconda del soggetto istante).

Vuoi leggere tutti i contenuti?

Attiva la prova gratuita per 15 giorni, oppure abbonati subito per poter
continuare a leggere questo e tanti altri articoli.