Amministratore di s.r.l. in conflitto di interessi e nomina del curatore speciale

La Redazione
01 Febbraio 2023

Il Tribunale di Milano si è pronunciato su una fattispecie di conflitto di interessi dell'amministratore di una s.r.l., affermando che la nomina del curatore speciale è necessaria se il conflitto di interessi risulta accertato, anche solo in via potenziale.

Sussiste un potenziale conflitto di interessi se l'amministratore di una società è figlio del precedente amministratore, nei confronti del quale un socio intende proporre azione di responsabilità, ex art. 2476 c.c.

Il conflitto di interessi sussiste non solo per conto proprio ma anche per conto di terzi e la nomina di un curatore speciale, ex art. 78 c.c., appare giustificata ogni volta che sia dedotta in giudizio una situazione giuridica idonea a determinare la possibilità che il potere rappresentativo sia esercitato dal rappresentante in contrasto con l'interesse del rappresentato e, quindi, anche se il conflitto si configuri come solo potenziale.