Esecuzione promossa in base ad un titolo giudiziale: quali fatti può contestare il debitore?

La Redazione
30 Novembre 2023

Se l’esecuzione è promossa in base ad un titolo giudiziale, il debitore potrà contestare solo fatti successivi alla sua formazione.

Nel caso di opposizione all'esecuzione promossa sulla base di un titolo esecutivo di matrice giudiziale, il debitore può opporre soltanto i fatti estintivi o modificativi del diritto del creditore successivi alla formazione del titolo stesso e non anche quelli intervenuti anteriormente, che invece sono deducibili solo nel giudizio preordinato alla formazione del titolo stesso.