Legittimo il mutuo solutorio

Studio Mascellaro Fanelli
23 Gennaio 2024

Il Tribunale di Cosenza si pronuncia in tema di mutuo, fornendo chiarimenti sull’elemento costitutivo del contratto, consistente nella consegna della somma data in mutuo, e sulla validità del c.d. mutuo solutorio.

È legittimo e non può essere dichiarato nullo, né annullabile il mutuo cd. solutorio, erogato cioè per estinguere il debito verso la Banca mutuante, derivante dall’esposizione in conto corrente, dal momento che tale fattispecie non resta contraria a norme di legge o all’ordine pubblico.

Elemento costitutivo del contratto di mutuo è la consegna della somma data in mutuo: essa non è però identificabile obbligatoriamente nella sua traditio fisica, materiale. Infatti, affinché si possa parlare di effettiva traditio, è sufficiente la creazione della disponibilità giuridica della somma medesima.

La tradito rei, in sostanza, ben può essere realizzata attraverso l'accreditamento in conto corrente della somma mutuata a favore del mutuatario.