Transazione con l’erario nell'ambito di un accordo di ristrutturazione del debito

La Redazione
07 Marzo 2024

Si pubblica un atto di transazione fiscale definito nell’ambito di un accordo di ristrutturazione del debito (ADR) ex artt. 57 e 63 CCII.

La società ricorrente, a fronte di una debitoria nei confronti dell’Erario ammontante a circa mezzo milione di euro, ha proposto all’Agenzia delle Entrate Riscossione un ristoro nella misura del 30% del proprio debito, da attuarsi in unica soluzione entro 90 giorni dall’omologa.

L’Agenzia, valutata l’effettiva possibilità di una migliore soddisfazione del credito erariale in sede di accordo transattivo rispetto alle attività di esecuzione coattiva anche nell’ipotesi di avvio di procedura di liquidazione giudiziale nei confronti della Società, tenuto conto dei principi di economicità ed efficienza dell’azione amministrativa nonché della tutela degli interessi erariali, ha ritenuto sussistenti validi motivi per addivenire alla transazione dei tributi oggetto dell’atto in discorso.

Segnalazione a cura dell’Avv. Biagio Riccio