Circolare Assonime 6/2024: le novità della Legge sulla competitività del mercato dei capitali

La Redazione
22 Marzo 2024

Assonime ha pubblicato la Circolare 6/2024, che illustra le disposizioni della legge 5 marzo 2024, n. 21 cd. legge capitali.

La c.d. legge Capitali (legge 5 marzo 2024, n. 21) – di recente pubblicata in Gazzetta Ufficiale - ha introdotto una serie di modifiche al TUF e al codice civile, a sostegno della competitività del mercato dei capitali.

Assonime, nella Circolare 6/2024, ha analizzato le principali novità, che si possono suddividere in quattro macro-aree:

  1. Un primo gruppo di norme comprende misure volte a favorire l'accesso delle società al mercato dei capitali;
  2. Altre norme riformano la disciplina sugli emittenti strumenti finanziari diffusi
  3. terza area di intervento riguarda le misure relative alla corporate governance: tra le norme più rilevanti, quella che introduce la possibilità, per il c.d.a. uscente, di presentare la lista per la nomina dei componenti dell'organo amministrativo; quella che stabilizza il rappresentante designato come modalità esclusiva di partecipazione in assemblea e quella sul voto plurimo e maggiorato.
  4. Il quarto ambito attiene al sistema sanzionatorio.

Nella Legge Capitali si prevede, infine, una riforma organica delle disposizioni in materia di mercati dei capitali, mediante delega al Governo.

La Circolare Assonime affronta anche alcuni problemi interpretativi posti dalle nuove norme, in particolare di quella (art. 12) relativa alla disciplina introdotta sul tema della presentazione di una lista di candidati, per la nomina dei componenti dell'organo di amministrazione, da parte del consiglio di amministrazione uscente: si veda, per approfondimenti sul punto, Costanzi, Nomina dell'organo amministrativo nelle società quotate e lista di candidati presentata dal c.d.a. uscente: profili interpretativi e operativi alla luce della Legge Capitali, in questo portale).