Il Tribunale di Vercelli sulla forma dell’opposizione a decreto ingiuntivo

Redazione scientifica
30 Gennaio 2017

In tema di procedimenti sommari di cognizione, è ammissibile l'opposizione a decreto ingiuntivo introdotta con ricorso ex art. 702-bis c.p.c., e non...

In tema di procedimenti sommari di cognizione, è ammissibile l'opposizione a decreto ingiuntivo introdotta con ricorso ex art. 702-bis c.p.c., e non con atto di citazione: infatti, la ratio dell'art. 645 c.p.c., più che sullo stabilire la forma dell'opposizione, si incentra sulla necessità di garantire alla parte ingiunta l'accesso ad un procedimento di opposizione caratterizzato da cognizione e garanzie piene, e non sommarie, ciò che è in ogni caso assicurato anche a chi opti per il procedimento di cui all'art. 702-bis c.p.c., ove la “sommarietà” riguarda l'istruzione in senso stretto, e non certo l'accertamento o il contraddittorio.