Accertamento della natura ritorsiva del recesso

13 Dicembre 2019

È noto che per accordare la tutela che l'ordinamento riconosce a fronte della ritorsione, occorre che l'intento ritorsivo datoriale abbia avuto efficacia determinativa esclusiva della volontà di recedere dal rapporto di lavoro...

È noto che per accordare la tutela che l'ordinamento riconosce a fronte della ritorsione, occorre che l'intento ritorsivo datoriale abbia avuto efficacia determinativa esclusiva della volontà di recedere dal rapporto di lavoro, dovendosi escludere la necessità di procedere ad un giudizio di comparazione fra le diverse ragioni causative del recesso, ossia quelle riconducibili ad una ritorsione e quelle connesse, oggettivamente, ad altri fattori idonei a giustificare il licenziamento.

Da tale giurisprudenza non si ritiene di doversi minimamente discostare.

Però si reputa altresì che l'incidenza determinante dell'ipotetico motivo illecito, rispetto ad altri motivi contestualmente addotti, debba essere soppesata alla luce delle diverse circostanze di ogni caso concreto.