Linee guida in materia di sovraindebitamento

La Redazione
20 Luglio 2021

Il Tribunale di Livorno, dopo le recenti modifiche alla L. 3/2012 ad opera della L. 176/2020, fornisce ai Gestori della crisi, una sintetica guida sulle procedure da sovraindebitamento.

Il Tribunale di Livorno, dopo le recenti modifiche alla L. 3/2012 ad opera della L. 176/2020 (di conversione del D.L. 137/2020), fornisce ai Gestori della crisi, una sintetica guida al fine di: uniformare i contenuti base dei piani di sovraindebitamento e delle relative attestazioni, assicurare il rispetto delle norme, garantire al debitore la predisposizione di atti idonei a consentirgli l'accesso al beneficio dell'esdebitazione, indirizzare tali professionisti nel corretto espletamento dell'incarico loro affidato, sulla base della considerazione che le attività di verifica ed i criteri di valutazione ed esposizione delle circostanze alla base:

  • della relazione particolareggiata di attestazione ex art. 9 comma 3 bis 1 e art. 15 comma 6 (per l'accordo di composizione);
  • della relazione ex art. 9 comma 3 bis e art. 15 comma 6 (per il Piano del consumatore);
  • della relazione particolareggiata ex art. 14 ter (per la domanda di Liquidazione del patrimonio);
  • della relazione particolareggiata ex art 14 quaterdecies, comma 4 (per la domanda di esdebitazione del debitore incapiente),

– indipendentemente dalla circostanza che il debitore sia assistito o meno da un advisor per la redazione della proposta/piano – sostanzialmente coincidono.

Sono, inoltre, individuati i contenuti minimi che devono avere la proposta; il piano; la domanda di liquidazione e/o di esdebitazione e la Relazione dell'O.C.C.

Le linee guida vengono trasmesse all'Organismo per la Composizione delle Crisi da sovraindebitamento costituito presso la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, che nel momento della nomina del Gestore della Crisi avrà cura di informare lo stesso di queste linee guida e del fatto che il professionista si dovrà ad esse attenere, salvo indicare espressamente i motivi per i quali ha ritenuto di discostarsene.