Il tardivo deposito della nota di trascrizione dell'atto di pignoramento

Redazione scientifica
23 Luglio 2021

Il Tribunale di Padova esamina quali siano le conseguenze del tardivo deposito della nota di trascrizione del pignoramento. In particolare, i giudici valutano se possano essere o meno invocate, nel caso della mancanza o tardività del documento (avuto riguardo al termine previsto), le conseguenze previste dall'art. 557, comma 3, (in specie, l'inefficacia del pignoramento).

L'inefficacia del pignoramento è sancita dall'ultimo comma dell'art. 557 c.p.c. in relazione al mancato deposito, nel termine di quindici giorni, solamente della nota di iscrizione a ruolo e delle copie dell'atto di pignoramento, del titolo esecutivo e del precetto, mentre nessuna menzione viene fatta della nota di trascrizione.