Esdebitazione e applicazione della norma sul debitore incapiente

La Redazione
04 Agosto 2021

Il Tribunale concede alla ricorrente l'esdebitazione ex art. 14 quaterdecies L. 3/2012 , non essendo la stessa in grado di offrire ai creditori alcuna utilità, diretta o indiretta, neppure in prospettiva futura, alla luce delle circostanze rappresentate nella relazione particolareggiata dell'OCC.

Il Tribunale di Macerata concede alla ricorrente l'esdebitazione ex art. 14 quaterdecies L. 3/2012 introdotto con D.L. 137/2020, conv., con mod., in L. 176/2020, non essendo la stessa in grado di offrire ai creditori alcuna utilità, diretta o indiretta, neppure in prospettiva futura, alla luce delle circostanze rappresentate nella relazione particolareggiata dell'OCC.

Sussistendo, quindi, il requisito della meritevolezza della debitrice e verificata l'assenza di atti in frode e mancanza di dolo o colpa grave nella formazione dell'indebitamento, viene previsto l'obbligo a carico della ricorrente di depositare entro il 31 luglio di ogni anno, per la durata di quattro anni, la dichiarazione annuale relativa alle utilità rilevanti sopravvenute alle emissione del decreto (commi 1 e 2 art. 14 quaterdecies L. 3/2012).