RC professionale degli intermediari assicurativi: in Gazzetta il Regolamento UE

La Redazione
22 Marzo 2024

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento delegato UE 2024/896, recante modifica della Direttiva UE 2016/97 per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione che adeguano gli importi di base in euro per l’assicurazione per la responsabilità professionale e per la capacità finanziaria degli intermediari assicurativi e riassicurativi, nonché degli intermediari assicurativi a titolo accessorio.

Il Regolamento delegato UE 2024/896 della Commissione, del 5 dicembre 2023 modifica la direttiva (UE) 2016/97, adeguando gli importi di base dell’assicurazione di responsabilità civile professionale e la capacità finanziaria degli intermediari di assicurazione, riassicurazione e assicurazione accessoria.

L’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA) è, infatti, tenuta a rivedere periodicamente gli importi di base per l’assicurazione per la responsabilità professionale e per la capacità finanziaria degli intermediari assicurativi e riassicurativi e degli intermediari assicurativi a titolo accessorio al fine di tenere conto delle variazioni dell’indice europeo dei prezzi al consumo, quale pubblicato da Eurostat. Tra il 10 gennaio 2018 e il 31 dicembre 2022l’indice europeo dei prezzi al consumo calcolato per l’Unione da Eurostat è aumentato del 20,32 %. È quindi necessario adeguare con un incremento pari a questa percentuale gli importi di base in euro per l’assicurazione per la responsabilità professionale e per la capacità finanziaria degli intermediari assicurativi e riassicurativi e degli intermediari assicurativi a titolo accessorio.

In seguito alla modifica del testo, si prevede che gli intermediari debbano avere un’assicurazione di responsabilità civile professionale «valida in tutto il territorio dell’Unione o di analoga garanzia per i danni derivanti da negligenza nell’esercizio della loro professione per un importo di almeno 1.564.610 EUR per ciascun sinistro e di 2.315.610 EUR all’anno globalmente per tutti i sinistri, salvo che tale assicurazione o analoga garanzia sia già fornita dall’impresa di assicurazione, dall’impresa di riassicurazione o da altra impresa per conto della quale essi agiscono o sono autorizzati ad agire, ovvero tale impresa abbia assunto la piena responsabilità per i loro atti».

Inoltre, stabilisce che l’intermediario deve avere una «capacità finanziaria che deve essere sempre pari al 4% del totale dei premi annui incassati, ma non può essere inferiore a 23.480 euro».

Il Regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e si applicherà a partire dal 9 ottobre 2024.