Regime per i lavoratori impatriati: legittima la domanda di rimborso presentata nei termini

La Redazione
07 Febbraio 2024

L'Amministrazione finanziaria non può introdurre con circolare “preclusioni” alle norme agevolative. La circolare costituisce, infatti, il mezzo giuridico per chiarire il significato delle norme di legge e non già per introdurne di nuove (ex multis: Cass., sez. trib., ord. 11 luglio 2019, n. 18618; Cass. 30 settembre 2020, n. 20819).

In base a tale principio la Corte di giustizia tributaria di secondo grado di Milano ha statuito che la norma di legge istitutiva del regime fiscale di favore per i lavoratori impatriati non prevede alcuna decadenza per accedervi e, di conseguenza, è legittima l'istanza di rimborso presentata dal contribuente non ostando in tal senso i chiarimenti resi al riguardo dall'Amministrazione finanziaria con i propri documenti di prassi.