Licenziamento disciplinare e contestazione della recidiva

La Redazione
02 Gennaio 2020

In tema di licenziamento disciplinare, la preventiva contestazione dell'addebito al lavoratore incolpato deve riguardare, a pena di nullità della sanzione o del licenziamento disciplinare, anche la recidiva o comunque i precedenti disciplinari che la integrano ove questa rappresenti elemento costitutivo..

In tema di licenziamento disciplinare, la preventiva contestazione dell'addebito al lavoratore incolpato deve riguardare, a pena di nullità della sanzione o del licenziamento disciplinare, anche la recidiva o comunque i precedenti disciplinari che la integrano ove questa rappresenti elemento costitutivo della mancanza addebitata e non mero criterio di determinazione della sanzione ad essa proporzionata.

La contestazione della recidiva può peraltro concretizzarsi nel semplice riferimento ai precedenti disciplinari (senza necessità dell'uso delle specifica espressione tecnica "recidiva") mentre ai fini della indispensabile precisione della contestazione dei fatti addebitati può rilevare il riferimento a precedenti comunicazioni scritte al lavoratore.